Steppo-Ponteranica-partenza-in-salto-curva

Stefania S.

Ho 50 anni appena compiuti e qui sotto vi passo un po’ della mia storia.


CV SPORTIVO:
-2017 luglio-agosto: ho unito in bici Catania a Capo Nord da sola, senza mezzi di supporto. 5300 km e 38.000 m di dislivello in 29 giorni.

– luglio-agosto 2016: ho unito le vette di Monte Bianco (m 4810), Gran Sasso (m 2912), Etna (raggiunge a piedi) con una pedalata dalla Valle d’Aosta a Catania. 2000 km e 23900 m di D+ in 22 giorni. La più alta vetta delle Alpi e del nord, degli Appennini e del Centro, delle isole e del Sud unite da un’unica pedalata.

– luglio 2015: vincitrice classifica femminile assoluta della gara in MTB “Himalaya Highest Mountainbike Race”. 6 giorni di gara nell’Himalaya Indiamo (regione Ladakh) tutti oltre i 5.000 m di altitudine fino ai 5.600 m del Kardungla (il valico carrozzabile più alto al mondo).

– febbraio 2013 vincitrice Campionato Mondiale Master di Triathlon Invernale (corsa su neve, bici su neve, sci di fondo)

– luglio-agosto 2013: ho attraversato da sola tutto l’arco Alpino in MTB fuori strada in ONORE DI LECCO DI CHIARATA CITTA’ ALPINA IN QUELL’ANNO. Da Trieste a Ventimiglia in  MTB: 29 giorni,  2200 km fuori strada con 57.000 m di dislivello positivo senza supporti. Non era mai stato fatto; per ora mi risulta mai ripetuto.

– agosto 2013: attraversata di tutte le vie storiche Orobiche con la mula Giulia (Via Mercatoruma, Via Priula, Sentiero del Viandante.

– giugno 2012: attraversata in MTB delle Ande Boliviane, dei suoi deserti di Sale e salita sul Uayna Potosi, montagna andina di 6100 m.

– luglio 2011: terza classificata donne nella gara di MTB “IRON BIKE” sulle Alpi tra Piemonte e Francia. 34.000 m di dislivello positivo in 7 giorni; circa 800 km

– agosto 2010: vincitrice femminile assoluta della prima edizione del Mongolia Bike Challenge, gara mondiale di MTB in 10 giorni (1400 km 15000 m. di dislivello) tra deserto del Gobi e Montagne dell’Althai.  (…ho battuto le professioniste presenti).

– agosto 2009: da Arco di Trento a Monaco attraverso le Alpi in MTB 8qui ero con altri 3 ciclisti)

– maggio 2008: attraversata delle Ande Peruviane (Cordillera Blanca) in MTB: circa 900 km e 12000 m di dislivello positivo. Saluta su 2 cime della Cordillera: Pisco, Ishinca e Urus (con piccozza e ramponi) tutte tra i 5.400 e 5.600 m.
– maggio 2007: sempre in MTB ho attraversato l’Himalaya da nord a sud (da Lasa, capitale del Tibet a Katmandu, capitale del Nepal). 1300 km fuori strada, passando dal campo base dell’Everest;

CV PROFESSINALE:
LAUREATA IN FILOSOFIA
ISTRUTTRICE DI SCI PER CIECHI (NON VEDENTI) da quando ho 18 anni.
ISTRUTTRICE SCIALPINISMO PER IL CAI DI LECCO
ISTRUTTRICE MOUNTAINBIKE
ATTUALE LAVORO: INSEGNANTE SCUOLA PRIMARIA
LAVORO PRECEDENTE: 15 anni responsabile vendite acquisti ditta metallurgica in Lecco
Passatempo: mi chiamano in giro per l’italia a far vedere i filmati delle mie bellissime esperienze.

 

Related Posts